Conosci la Leaky Gut?

Conosci la Leaky Gut?

La leaky gut, o sindrome dell’intestino permeabile, è un argomento di cui si discute sempre più spesso nei convegni dedicati alla nutrizione.
Si tratta di un’acquisizione recente che fa luce sull’origine di alcune patologie, gravi e invalidanti, ma anche di disturbi non gravi, quali difficoltà digestive, stanchezza persistente, disturbi dell’umore fino agli squilibri ormonali, che tuttavia gravano fortemente sulla qualità della vita di chi ne soffre.

Cosa è la Leaky Gut

Il tuo intestino è rivestito da una sorta di barriera costituita da tante cellule strettamente serrate l’una con l’altra. Se questa barriera è integra, controlla accuratamente ciò che viene assorbito, permettendo il passaggio solo dei nutrienti giunti nell’intestino.

Se la barriera presenta falle o buchi, consente il passaggio anche di residui di alimenti non perfettamente digeriti, tossine e microbi.

Ciò può scatenare un’infiammazione sistemica di basso grado nonché cambiamenti nella flora batterica intestinale che, a loro volta, comportano alterazioni e malfunzionamento degli organi deputati alla digestione, e non solo.

Moltissimi recenti studi hanno dimostrato che le alterazioni della flora batterica intestinale e l’infiammazione cronica di basso grado giocano un ruolo di primo piano nella genesi di molte patologie infiammatorie croniche che affliggono la società moderna, dal cancro alle patologie auto immuni.

Quali sono le cause della Leaky Gut

Probabilmente c’è una predisposizione genetica, ma non puoi scaricare tutta la responsabilità sui tuoi genitori.

Molte abitudini e condizioni frequentissime in questi tempi sono potenti fattori scatenanti.

Te li elenco:

Alzi la mano chi non rientra in nessuna di queste condizioni!

Il nostro modo di vivere ci espone fortemente alla sindrome dell’intestino permeabile.

Tuttavia, mal comune non è mezzo gaudio. La Leaky Gut ha serie conseguenze: è appurato che gioca un ruolo nell’insorgenza della celiachia, del morbo di Crohn e della sindrome dell’intestino irritabile. Ma sembra che intervenga anche nell’insorgenza delle patologie autoimmuni (diabete tipo 1, lupus, sclerosi multipla ecc.), sindrome da fatica cronica, fibromialgia, artrite, asma, acne, obesità, squilibri ormonali e forse persino malattie mentali.

I rimedi

Per prima cosa, rimuovi le cause. Evita le bevande alcoliche, assumi farmaci solo se strettamente necessari e prescritti dal tuo medico, evita gli alimenti altamente processati.

Lo stress è connaturato al nostro stile di vita e non lo puoi evitare, ma puoi imparare a gestirlo. A seconda della tua personalità, del tempo che hai a disposizione e delle inclinazioni personali, puoi praticare discipline come lo yoga o la meditazione, oppure sfogarti con attività sportive più intense o ancora ricorrere ad uno specialista per imparare alcune tecniche di gestione dello stress.

Come plus, sappi che alcune molecole, contenute in alimenti apparentemente genuini, sono delle “trivelle” per la tua barriera intestinale. Si tratta del glutine e delle caseine.

Il glutine è una proteina tipica dei cereali (ne sono privi riso, miglio, sorgo, teff, fonio, alcune varietà di avena e gli pseudocereali quali grano saraceno, quinoa e amaranto).

Ma la dieta mediterranea, basata sul grano, non era la più sana del mondo?

Si, lo era.

Può non esserlo più se male interpretata.

Ti spiego: i grani utilizzati negli anni ’50 e ’60 del secolo scorso, quando la dieta mediterranea è stata studiata e codificata, sono stati soppiantati da varietà molto diverse. Questa sostituzione è stata molto utile per le tasche dei produttori e delle industrie, che hanno selezionato grani più resistenti alle intemperie e più performanti nella lavorazione.

Ma queste caratteristiche comportano una struttura del glutine molto più infiammatoria di quanto non fosse in origine.

Adesso non fare l’errore di ricorrere ai prodotti commerciali per celiaci: sono per lo più alimenti altamente processati, ricchi di zuccheri e additivi!

La cosa giusta da fare è ricorrere ai cereali e pseudocereali naturalmente privi di glutine, da utilizzare tal quali come primo piatto e sotto forma di farina per preparare pane e biscotti per la colazione.

Ma il tempo è sempre poco.

E poi, vuoi mettere la soddisfazione di un bel piatto di pasta “co a pummarola ncoppa”?

Io per prima non ci rinuncio! Tanto c’è la soluzione!

Ormai sono facilmente reperibili le paste (e farine) di grani antichi. Rientrano in questa categoria sia grani che consideriamo erroneamente specie a se stanti, come farro, orzo (che puoi consumare anche in chicco), segale e varietà di grano duro come ad esempio Senatore Cappelli o  Timilia (ma ce ne sono tante altre) le cui paste e farine si trovano anche nella grande distribuzione. Il glutine di questi grani è ancora quello antico, molto meno infiammatorio di quello delle varietà moderne.

Le caseine sono le proteine del latte. Si trovano quindi nel latte e nei suoi derivati. Non dirmi che bevi il latte scremato senza lattosio: il lattosio è uno zucchero e la scrematura toglie il grasso. Queste sono proteine, le trovi in qualsiasi latte, nello yogurt e nei formaggi, freschi e stagionati.

Devi quindi evitare latte e derivati?

Si, se soffri di patologie autoimmuni o infiammatorie croniche o di squilibri ormonali. Ogni tanto, puoi concederti latte e formaggi di capra, che vantano caseine meno infiammatorie.

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato