Seconda ondata di Coronavirus? Tratta il cibo in tutta sicurezza

Seconda ondata di Coronavirus? Tratta il cibo in tutta sicurezza

I contagi da virus SARS CoV 2 stanno facendo registrare una pericolosissima crescita.
C’è il rischio concreto che ci aspetti un autunno molto difficile.
Tuttavia, rispetto alla prima ondata, abbiamo un’arma in più: la conoscenza.

Nei primi mesi dell’anno questo virus era completamente sconosciuto. Adesso ne sappiamo qualcosa in più, e siamo consapevoli dei comportamenti da adottare per difenderci.
Così come siamo ormai certi che determinate pratiche non servono a nulla.
Vediamo come comportarci al supermercato e in cucina per non correre rischi.

Il Coronavirus non si trasmette con gli alimenti

Il Coronavirus si trasmette tramite le microscopiche goccioline che i contagiati emettono starnutendo, tossendo, ma anche solo parlando.

Un alimento può contaminarsi solo se queste minuscole goccioline si depositano su di esso.

Tuttavia, devi ricordare sempre una cosa: il virus non è capace di svilupparsi negli alimenti. Si moltiplica solo in un soggetto vivo.

Inoltre, sappi che se pure ingerisci un alimento contaminato dalle particelle virali, per esempio perché un individuo contagiato ci ha tossito sopra, non ti ammalerai: per replicare e sviluppare la malattia, il virus ha bisogno di penetrare attraverso le vie respiratorie.

C’è però una situazione a rischio correlata agli alimenti: se tocchi un alimento contaminato e poi ti porti le mani al naso o agli occhi, puoi contagiarti.

Come comportarti al supermercato

Cerca di andare al supermercato negli orari in cui è meno affollato. Se non puoi fare a meno di concentrare la spesa nel week end, sforzati almeno di scegliere gli orari in cui c’è meno gente.

Se trovi folla, abbi cura di rispettare la distanza interpersonale di almeno 1 metro.

Gli altri non lo fanno?

Reclamalo a gran voce: è tuo diritto ed obbligo dell’esercente e dei clienti.

All’ingresso dei supermercati sono posizionati i dispenser con i gel igienizzanti per le mani. Tuttavia, non puoi scommettere sulla pulizia del manico del carrello: non sai chi l’ha toccato prima di te.

Potresti utilizzare i guanti, facendo però sempre la massima attenzione a non portare le mani al viso o, in alternativa, puoi portare con te delle salviette disinfettanti da passare sull’impugnatura del carrello e magari utilizzare anche per toccare la maniglia degli sportelli dei banchi freezer.

Alla cassa, ricorda che banconote e monete passano di mano in mano: disinfetta le mani con un gel apposito dopo averle toccate.

All’arrivo a casa

Anche se ti sei disinfettato le mani all’uscita dal supermercato, al rientro lavati accuratamente le mani con acqua e sapone.

E adesso che devi riporre la tua spesa, arriva un argomento delicato: gli imballaggi.

Alcuni studi in laboratorio hanno dimostrato che il SARS CoV 2 può rimanere attivo sui materiali anche fino a tre giorni dopo la loro contaminazione.

Nel dubbio che un contagiato possa aver alitato, starnutito o tossito  sulla merce che hai acquistato, puoi eliminare eventuali imballaggi esterni inutili (la ridondanza degli incartamenti è tutt’altro che rara). Potresti disinfettare le confezioni oppure lasciarle tre giorni sul balcone o in una cantina prima di riporle in dispensa, ma lavare le mani dopo aver conservato la spesa è un’arma efficace.

Per quanto riguarda gli alimenti freschi da consumare crudi, vanno lavati bene sotto l’acqua corrente, non per il Coronavirus, che non si trasmette dall’apparato digerente a tutto l’organismo, ma per scongiurare altre infezioni alimentari. È inutile utilizzare disinfettanti che, se non ben risciacquati, possono lasciare residui chimici che è meglio non ingerire.

E gli alimenti cotti?

A parte che, come già ribadito, il virus non si trasmette per via digerente, è anche molto sensibile alla cottura: bastano soli quattro minuti a 63 °C per inattivarlo. Stracuocere il cibo non ha quindi alcun senso.

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato