Probiotici e prebiotici. Scopri qual è la differenza

Probiotici e prebiotici. Scopri qual è la differenza

Oramai è dimostrato da decine di studi scientifici: la tua salute generale, il grado di resistenza allo stress e agli agenti infettivi, nonché patologie specifiche come l’obesità, il diabete, alcune malattie autoimmuni e certe forme di depressione, sono correlati anche alla salute della tua pancia.
Da cosa dipende la salute della tua pancia?
Dalle specie microbiche che la colonizzano.
Vediamo come selezionare una flora batterica amica della salute.

Del tuo microbiota ti ho già parlato in questo articolo.

Oggi focalizziamoci sul nutrimento prediletto delle specie amiche e sulla differenza fra probiotici e prebiotici.

I probiotici sono batteri benefici che abitano il tuo intestino. Questi tuoi ospiti ti aiutano a rimanere in salute: potenziano il tuo sistema immunitario e riducono l’infiammazione cronica di basso grado.

I prebiotici sono alimenti ad alto contenuto delle fibre che sono il nutrimento prediletto dei batteri amici, e consentono loro di crescere e prosperare a discapito delle specie dannose.

Avrai sentito dire spesso che dovresti inserire nella tua alimentazione i probiotici, microrganismi viventi che si trovano in alcuni alimenti come lo yogurt (le cui aziende produttrici battono molto su questo tasto nelle loro campagne pubblicitarie) e le verdure fermentate (di tradizione orientale, ma che non ci farebbe affatto male sperimentare).

I probiotici che assumi con gli alimenti vanno ad aggiungersi al tuo microbiota, l’insieme dei cento trilioni circa di batteri e altre specie viventi che colonizzano il tuo intestino.

Consumare regolarmente alimenti contenenti probiotici, può aiutarti ad evitare che le specie nocive prendano il sopravvento su quelle che proteggono la tua salute.

Ma assumere i probiotici non è sufficiente. Devi immaginare il tuo microbiota come un cucciolo. Una volta che l’hai preso, devi averne cura.

Come si fa?

Nutrendolo con i prebiotici, componenti alimentari che consentono alle specie amiche di crescere e prosperare.

Come è fatto il tuo microbiota

Ognuno di noi ha un mix unico di microrganismi nel suo apparato digerente. Alcuni provengono dalla mamma e passano al nascituro durante la gestazione, il parto e, forse, l’allattamento. Altri provengono dall’ambiente (quando da bambino mettevi le mani in bocca) e dal cibo.

I probiotici presenti negli alimenti fermentati (come lo yogurt, il kefir o i crauti) aggiungono specie amiche alle popolazioni già presenti nel tuo apparato digerente.

Ma attenzione: i processi che questi alimenti subiscono durante le lavorazioni industriali, così come il riscaldamento e la cottura casalinga (esempio: la torta con lo yogurt) uccidono i microrganismi presenti e annullano tutti i potenziali benefici.

Allo stesso modo, assumere probiotici una volta ogni tanto non arreca alcun beneficio. Il loro consumo deve essere una pratica costante (ma sulla frequenza precisa non c’è ancora un’indicazione scientifica certa e univoca).

L’indicazione di massima al momento è utilizzare un probiotico tutti i giorni. Non è difficile: basta inserire lo yogurt o il kefir a colazione (che non contengano zuccheri per non disfare con la mano destra quanto di buono stai facendo con la mano sinistra) oppure aggiungere una forchettata di crauti all’insalata.

Il ruolo dei prebiotici

Mangiare tutti i giorni alimenti contenenti probiotici non ti aiuterà più di tanto se non crei dentro di te un ambiente idoneo a far prosperare le specie utili.

Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che l’alimentazione in voga nei Paesi occidentali, ricca di alimenti processati, farine raffinate, zucchero, grassi saturi e trans e carni rosse grasse, crea un ambiente tossico per le specie amiche e altera le proporzioni fra i batteri amici e quelli nocivi a favore di questi ultimi. In parole povere, le specie batteriche utili soffrono se ti alimenti con merendine e michette al salame.

Cosa amano i batteri benefici?

Le fibre.

Quando le introduci con la tua alimentazione e arrivano nell’intestino, vengono scisse anche con l’aiuto di enzimi del microbiota. In questo processo vengono sintetizzate molecole chiamate acidi grassi a catena corta che cambiano il pH del tuo apparato digerente rendendolo inospitale per le specie nocive.

Alcuni esempi di alimenti ricchi di prebiotici?

I legumi e i cereali integrali in chicco, oltre a frutta e verdura.

Assicurati che la tua alimentazione abbia un apporto equilibrato di prebiotici e probiotici.

Se nutri adeguatamente la tua flora batterica, sarai ripagato con un miglior stato di salute.

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato