Mangia la pasta e dimagrisci

Mangia la pasta e dimagrisci

È il tormentone delle diete fai date: da domani, aboliti pasta e pane!
Aggiungi le mode delle diete iperproteica prima e chetogenica poi e la povera pasta è diventata la colpevole indiscussa del sovrappeso.
La scienza però dice cose molto diverse.
E tagliare categorie di alimenti è rischioso per la salute.
Mangia la pasta tutti i giorni e riconquista il tuo peso forma con il sorriso.

Viva la pasta

La pasta appartiene al gruppo dei carboidrati complessi.

Questi nutrienti sono indispensabili per fornire energia, ma non solo. Non te lo aspetti, ma i carboidrati sono indispensabili per costruire e conservare la massa muscolare.

Hai capito bene! I tanto bistrattati carboidrati sono indispensabili per la massa muscolare al pari delle tanto osannate proteine!

Il motivo?

Meramente anatomico. Una buona parte della struttura muscolare è fatta dal glicogeno, un carboidrato.

La rapida perdita di peso che si verifica quando si aboliscono i carboidrati è dovuta allo svuotamento del muscolo: il tuo corpo ha così bisogno dei carboidrati che se non glieli dai va a prenderli dove li trova. Perdi peso, ma a discapito della massa muscolare. Questo tecnicamente non si chiama dimagramento, bensì emaciazione.

“Che mi interessa dei tecnicismi, io voglio solo perdere peso!”

Se stai pensando questo, fermati un attimo a riflettere su una cosa.

La massa muscolare, quando è ben nutrita e conservata, mantiene alto il tuo metabolismo, e tu puoi mangiare porzioni ragguardevoli senza pagare lo scotto. Se sacrifichi la tua massa muscolare pur di perdere peso rapidamente, il tuo metabolismo crolla, e sarai destinato ad ingrassare anche con l’aria.

Pensaci: che senso ha?

Ricorda anche un’altra cosa. Quando ci si riferisce alla carne come “proteine” e alla pasta chiamandola “carboidrati” si commette un errore. Gli alimenti non sono puri. La carne non è fatta al 100% da proteine e la pasta contiene, oltre ai carboidrati, una quota, pari a circa il 16%, di proteine oltre a vitamine del gruppo B. Se la scegli integrale, ci sono anche minerali e una buona dose di fibra.

Infine, ma non ultimo per importanza, la pasta apporta triptofano, aminoacido alla base della sintesi della serotonina, l’ormone della serenità. Ecco perché quando fai diete troppo drastiche diventi triste e irascibile e invece un bel piatto di pasta ti fa tornare subito il sorriso!

Quanta pasta puoi mangiare?

Adesso che la pasta è diventata la tua migliore amica, capiamo quanta mangiarne.

La porzione media standard secondo le linee guida è 80 grammi.

Se sei sovrappeso o/e sedentario scendi a 70 grammi.

Se la mescoli ai legumi 40-50 grammi sono sufficienti per creare un pasto completo. Se la condisci con altri alimenti ad alto contenuto di carboidrati, ad esempio pasta e patate, regolati così: metà porzione di pasta e metà porzione di patate.

Come la devi o condire?

L’altra vittima delle teorie salutistiche a buon mercato, che si ostinano a parlare in termini di calorie nonostante pile di pubblicazioni scientifiche che dimostrano la superficialità di questo parametro, è l’olio extravergine d’oliva.

Così, se pure ti concedi la pasta, la condisci con un cucchiaino, non una goccia in più per carità, di olio.

In questo modo, dopo due ore hai una fame da lupi e la pancia gonfia.

Il motivo? Gli amidi della pasta sono stati assimilati molto rapidamente.

Per rimanere sazio a lungo e avere la pancia piatta devi condire la pasta come tradizione comanda.

Ti spiego passo passo. Scola la pasta al dente, passala sotto il getto dell’acqua fredda, poi mantecala in padella con un condimento di verdure o ortaggi o spezie saltate in una buona dose (ricopri il fondo della padella) di olio extravergine d’oliva.

In questo modo l’olio verrà ben assorbito dalla pasta e rallenterà l’assimilazione degli amidi.
Il risultato? Senso di sazietà che dura più a lungo e controllo della produzione degli ormoni responsabili della pancia gonfia.
Oltre a questo, abbina sempre un contorno di verdure (regola da seguire ad ogni pasto, qualunque pietanza stia consumando).

È necessario abbinare un secondo (le famose proteine)?

Dipende da te.

Se sei un uomo è molto probabile di si.
Se sei una donna non particolarmente alta potrebbe non essere necessario. In questo caso, è però opportuno inserire una manciata di olive o di frutta secca oleaginosa.

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato