Il caldo ti abbatte? La guida per tirarti su

Il caldo ti abbatte? La guida per tirarti su

È un’estate rovente. Con queste temperature, non è difficile sentirsi fiacchi e arrivare a sera con piedi e caviglie gonfi.
Con alcuni piccoli trucchi puoi alleviare questi fastidi.

Il caldo ha un effetto vasodilatatore. Cosa significa? Quando fa molto caldo, i vasi sanguigni aumentano il loro calibro. Se rispolveri le nozioni di fisica che hai appreso alle scuole superiori, ricorderai che all’aumento del calibro corrisponde la diminuzione della pressione. Proprio l’abbassamento della pressione è alla base dei tipici malesseri da caldo intenso.

Alcuni di essi, come debolezza e capogiri, possono essere erroneamente confusi con un calo degli zuccheri (tanto lo so che cerchi la scusa buona per mangiare il gelato!). Il calo degli zuccheri (ipoglicemia) si può verificare quando sono trascorse molte ore dopo l’ultimo pasto consumato se i valori della glicemia si abbassano troppo: a quel punto, il corpo chiede con forza di mangiare. In questo caso il caldo non c’entra: l’ipoglicemia si può verificare tutto l’anno se salti i pasti.

Nel dubbio se si tratti di ipoglicemia o calo pressorio, basta entrare in farmacia e farsi misurare la pressione. Nonostante mangiare qualcosa di dolce venga quasi istintivo quando ci si sente deboli, se il motivo del tuo abbattimento è la pressione bassa non ti servirà a niente. Molto più utile un bastoncino di liquirizia, che aumenta la pressione grazie ad un suo principio attivo, la glicirrizina. Se sai che tendi ad avere cali di pressione, è bene che in estate tu abbia sempre con te un bastoncino di liquirizia.

Oltre a questo rimedio “pronto intervento” ci sono degli accorgimenti, tutti nutrizionali, che puoi adottare tutti i giorni per prevenire questa spiacevole situazione ed avvertire meno spossatezza e più energia.

Occhio all’idratazione

Bere a sufficienza è, come sempre, fondamentale. In estate hai bisogno di bere ancora più del solito per ripristinare l’acqua evaporata con la sudorazione.

Per calcolare la quantità di acqua di cui hai bisogno in questo periodo, moltiplica il tuo peso per 0,04: otterrai i litri di acqua da bere ogni giorno. Hai fatto il calcolo? Bene. Adesso però tieni a mante una cosa: la sete non si trattiene mai. Bevi ogni giorno la quantità di acqua che hai calcolato, dopo di che, se hai ancora sete, continua a bere fino a soddisfare la richiesta che il tuo corpo ti manda.

Cosa bere?

Acqua, preferibilmente medio-minerale. Evita le bevande alcoliche: l’alcool è un vasodilatatore, pertanto ti farebbe sentire ancora peggio. Pollice verso anche per infusi e preparati da sciogliere in acqua dal presunto effetto “drenante”: sono in realtà diuretici, pertanto aggraverebbero la disidratazione e quindi l’ipotensione.

Pasti digeribili

Durante la digestione molto sangue confluisce verso gli organi viscerali, abbassando la pressione negli altri distretti. Per questo motivo quando fa caldo è importante che la digestione non sia troppo lunga e laboriosa.

Componi i tuoi pasti secondo la nostra tradizione mediterranea: un piatto di pasta al sugo, un secondo di pesce e un contorno di verdura cruda è un pasto sano, digeribile e amico della linea.

Attenzione alla mozzarella: è fresca e non richiede cottura, pertanto potrebbe apparire l’alimento ideale. In realtà è ricca di grassi saturi, che impegnano molto la digestione.

Spuntini salati

A merenda, componi delle cruditè miste (ad esempio, puoi scegliere carote, cetrioli, sedano, pomodorini) da condire con un pizzico di sale. Ti assicurerai un bell’apporto di sali minerali più il sodio del sale aggiunto, che provoca rialzo pressorio.

Se la fiacca è davvero intensa, puoi anche optare per una fetta di prosciutto crudo accompagnata da un bicchierone di acqua.

Si a un buon caffè

La caffeina del caffè, così come la teina del tè, possono essere, come la già citata liquirizia, un rimedio immediato al calo di pressione. Hanno infatti la capacità di aumentare la frequenza cardiaca e dilatare i vasi sanguigni, determinando così l’aumento della pressione. Tieni presente che questo effetto è transitorio e che il caffè non va abusato: non superare le tre tazzine al giorno.

Per quanto riguarda il tè, dato che la tazza fumante all’inglese è improponibile, si al tè freddo, ma solo se lo prepari tu: no alle bevande industriali al gusto di tè.

Attenzione alle carenze

Per finire, è indispensabile (come lo è tutto l’anno) seguire un’alimentazione completa e bilanciata, che assicuri tutti i nutrienti. Carenze di vitamine e minerali ed eccessive ristrettezze alimentari espongono alla comparsa di debolezza. È un classico dell’estate: una dieta fai da te rigidissima in vista della prova costume.

Questo modo di fare porta solo cattive conseguenze.

Non fare diete restrittive all’inizio dell’estate ma… impara a mangiare tutto l’anno!

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato