La dieta per la ritenzione idrica

La dieta per la ritenzione idrica

Gambe gonfie, anelli che non si sfilano dalle dita, pancia un giorno piatta e un giorno simile ad un palloncino.
È la ritenzione idrica.

La dieta per la ritenzione idrica

In termini scientifici, si parla di acqua extracellulare e non di ritenzione idrica.

Ti spiego che cosa è: il nostro corpo è fondamentalmente un ambiente acquoso. È presente acqua all’interno delle cellule (acqua intracellulare) e all’esterno di esse (acqua extracellulare). I due compartimenti, intra ed extra cellulare, sono capaci di scambiarsi l’acqua e le sostanze in essa disciolte. Gli scambi avvengono in maniera tale che i fluidi dei due settori abbiano la medesima concentrazione: se l’ambiente intracellulare si impoverisce di materia o l’ambiente extracellulare si carica di molecole, l’acqua sarà richiamata dall’interno della cellula al suo esterno, provocando il fastidioso gonfiore.

Le cause di questi squilibri possono essere:

  1. Un eccesso di cortisolo, l’ormone dello stress, che ha effetto catabolico: provoca la perdita della massa cellulare con conseguente fuoriuscita dei fluidi e dei soluti in essi contenuti nell’ambiente extracellulare.
  2. L’invecchiamento, che porta fisiologicamente ad una destrutturazione cellulare.
  3. L’accumulo di sostanze di scarto nello spazio extracellulare, con conseguente richiamo di acqua dall’interno della cellula per diluire i soluti.

Quali sono i rimedi?

Iniziamo con quello che non serve: i diuretici o le tisane così dette drenanti, che altro non fanno che stimolare la diuresi, non sono capaci di distinguere quale acqua eliminare. L’effetto finale sarà una disidratazione, ma lo scompenso nella distribuzione dei fluidi non verrà corretto.

Per contrastare l’eccesso di cortisolo, è importante fare una buona colazione. Mangiare poco la mattina è un segnale di forte stress per il tuo corpo, forzato ad affrontare la giornata senza il carburante necessario. Riduci piuttosto le quantità a cena, secondo l’antico e sempre valido motto “colazione da re, pranzo da principe e cena da povero”. Fondamentale anche garantirsi il giusto apporto di carboidrati: hanno la capacità di abbassare il cortisolo. Non ti faranno ingrassare se li caricherai sopratutto fra colazione e pranzo e li sceglierai con i criteri che spiego nella mia Guida alla Sana Alimentazione

Per contrastare la perdita di massa cellulare dovuta all’invecchiamento, è fondamentale stimolare i muscoli e le ossa, depositari del maggior numero di cellule, a rimanere sempre forti facendo con costanza attività fisica. Non hai tempo per andare in palestra? 20 minuti di saltelli con la corda 3 volte alla settimana sono efficacissimi. Parallelamente, è importante seguire un’alimentazione alcalinizzante (in termini scientifici si parla di PRAL negativo). Cosa significa? Devi abbondare con gli alimenti vegetali, che sono alcalinizzanti, limitare gli alimenti acidificanti, cioè carne, formaggio, uova e zucchero e abolire gli alimenti processati industriali.

Per ridurre i prodotti di scarto nello spazio extracellulare, devi agevolare il buon funzionamento degli organi emuntori, quelli deputati alle “pulizie” cioè fegato e rene. Nello specifico, devi stimolare il fegato e non sovraccaricare il rene. Per stimolare il fegato, scegli le verdure amare (cicoria, scarola, radicchio, indivia) abbinandole ad alimenti ricchi di vitamina C e utilizza molto il soffritto di aglio. Per non sovraccaricare il rene, segui un’alimentazione a PRAL negativo  e in più privilegia i cereali senza glutine e gli pseudo cereali (riso integrale biologico, riso nero, riso rosso, sorgo, miglio, quinoa, amaranto, grano saraceno).

I più aperti alle sperimentazioni possono creare una colazione che metta insieme le indicazioni per abbassare il cortisolo alle raccomandazioni per agevolare la funzione renale preparando una crema di riso integrale di ispirazione macrobiotica. Si fa bollire una tazza di riso integrale biologico (tenuto a bagno 4-5 ore) con una tazza di latte di soia e 4 tazze di acqua. E’ una colazione che fornisce una buona quota carboidrati senza glutine e a basso impatto glicemico: non stimola l’aumento del cortisolo, mantiene sazi a lungo e non sovraccarica il rene.

Un pranzo che agevoli le funzioni di entrambi gli emuntori potrebbe essere il seguente: riso venere bollito e ripassato con del radicchio saltato in olio e aglio, un finocchio in pinzimonio e due clementine.

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato