La nuova etichettatura europea delle bevande alcoliche

La nuova etichettatura europea delle bevande alcoliche

La nuova etichettatura approvata dall’Unione Europea prevede che sulle bevande alcoliche possano comparire avvertenze simili a quelle già presenti sui pacchetti di sigarette.

Sulla bottiglia del vino con il quale pasteggi potrebbe essere scritto ad esempio: “nuoce gravemente alla salute” oppure “il vino provoca il cancro”.

Ovviamente la nuova normativa è stata accolta con una levata di scudi da parte dei produttori di vino e bevande alcoliche, ma da un punto di vista scientifico è più che sensata.

Bevande alcoliche e tumori

Tutte le più autorevoli Agenzie Internazionali che si occupano di salute classificano l’alcol come una sostanza tossica e cancerogena, tanto che l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (AIRC) inserisce tutte le bevande alcoliche nel gruppo 1, costituito dalle sostanze sicuramente cancerogene. L’ingestione abituale di bevande alcoliche comporta infatti un aumento del rischio dell’insorgenza di cancro degli organi delle prime vie respiratorie e digerenti (bocca, faringe, laringe ed esofago) e del fegato, cioè degli organi esposti al contatto diretto con l’alcol e con i prodotti della sua metabolizzazione.

Ma c’è di più: quantità anche piccole di alcol, che fino a poco tempo fa erano ritenute innocue se non benefiche, possono aumentare l’incidenza di cancro in distretti non interessati dal contatto diretto, come il tumore al seno nelle donne e al colon retto negli uomini.

Il falso mito del vino rosso che fa bene

“Ma il vino rosso non era ricco di antiossidanti?”

Forse te lo stai domandando.

Per anni si è raccontato che il vino rosso fosse un toccasana grazie alla presenza del resveratrolo. Facciamo chiarezza: il resveratrolo si trova nella buccia dell’uva rossa (e in altre varietà di frutta e verdura) e passa nel vino in quantità piccolissime, così basse da non poter esercitare alcun effetto benefico, ampiamente soverchiato dai danni indotti dall’alcol. Se vuoi fare scorta di antiossidanti, mangia regolarmente frutta e verdura fresche e di stagione, non affidarti al vino rosso!

Bevande alcoliche e peso forma

Le bevande alcoliche hanno un impatto sul grasso corporeo unico rispetto a tutti gli altri componenti dell’alimentazione. Se mi segui da un po’ sai che non mi piace ragionare in termini di calorie, ma qui è il caso di farlo, anche per dimostrare come non sia affatto vero che “una caloria è sempre una caloria” come alcuni si ostinano a sostenere. Un grammo di alcol apporta 7 calorie. Ma non apporta alcun nutriente ad eccezione dello zucchero.

La pasta, il pesce, i legumi, la frutta, apportano tutti calorie ma anche nutrienti importantissimi per il tuo corpo. Le bevande alcoliche, al contrario, a fronte di un cospicuo apporto calorico non apportano alcun nutriente per questo vengono definite calorie vuote.

Ma c’è di più. L’alcol non ha forme di deposito nel corpo per cui deve essere immediatamente metabolizzato, cioè “lavorato” per poter essere smaltito. Finché c’è in giro dell’alcol da smaltire, tutti gli processi metabolici vanno in pausa, incluso…lo smaltimento del grasso in eccesso! Quindi non solo le bevande alcoliche fanno ingrassare per l’apporto di zuccheri e calorie vuote, ma ostacolano la perdita del grasso in eccesso!

Se bevo solo un bicchiere di vino a pasto?

Purtroppo non c’è una soglia al di sotto della quale il consumo di bevande alcoliche possa dirsi esente da rischi per la salute. In base ai risultati della ricerca scientifica l’unica regola è: il meno possibile. Le bevande alcoliche (tutte, anche vino e birra) vanno considerate proprio alla stregua delle sigarette: se fumi una sola sigaretta al giorno è improbabile che quell’unica sigaretta possa causarti il cancro ai polmoni, ma di certo non si tratta di un comportamento virtuoso.

Quali sono invece i comportamenti (anche piacevoli) che ti assicurano salute, peso forma e benessere?

Se vuoi conoscerli contattami per una consulenza.

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato