Latte e derivati: fanno bene o fanno male?

Latte e derivati: fanno bene o fanno male?

“Il latte è indispensabile per la crescita di bambini e adolescenti”.

“La caseina, proteina tipica del latte e dei suoi derivati, è infiammatoria”.
“Per la ricchezza di calcio, i latticini non possono mancare nell’alimentazione degli anziani”.
“Latte e derivati aumentano il rischio di recidive delle patologie tumorali”.
In tema di alimentazione si sente sempre dire tutto e il contrario di tutto.
Ma la Palma d’Oro per informazioni contraddittorie spetta senza dubbio al latte e ai suoi derivati.
Cosa c’è di vero fra le tanti voci che girano?
Facciamo il punto della ricerca scientifica.

Il latte contiene proteine, calcio e fosforo (minerali indispensabili alla salute delle ossa) in un rapporto ottimale per essere ben assorbiti, zinco che aiuta le difese immunitarie, potassio e vitamine, fra cui la A, la D e alcune vitamine del complesso B. Come tutti gli alimenti di origine animale (ad eccezione del pesce) contiene grassi saturi (i famigerati trigliceridi) e colesterolo, per cui non è consigliabile eccedere. E’ doveroso tuttavia ricordare che gli animali alimentati con erba fresca, al pascolo, producono un latte con una minore quantità di grassi saturi e colesterolo e più ricco dei benefici acidi grassi poli insaturi rispetto agli animali allevati a suon di mangimi.

Nei formaggi i principi nutritivi del latte di partenza vengono concentrati, per cui pregi e difetti sono amplificati. In più, la preparazione dei derivati del latte prevede l’aggiunta di una non trascurabile quantità di sodio: possono essere molto utili a chi pratica sport impegnativi che comportano sudorazione profusa o a chi ha la pressione bassa, ma gli ipertesi dovrebbero limitarsi.

Il lattosio

Il lattosio è lo zucchero tipico delle latte. E’ composto da due molecole più piccole (glucosio e galattosio). Per essere correttamente digerito è necessario l’intervento di un enzima, chiamato lattasi, che si comporta come un paio di forbici, tagliando il legame che mantiene uniti glucosio e galattosio, che solo così possono essere assorbiti. Quando la lattasi è carente si ha l’intolleranza al lattosio che si manifesta con meteorismo, diarrea, nausea, dermatiti e cefalea.

Gli intolleranti al lattosio hanno a disposizione una vasta gamma di formaggi delattosati perché prodotti con latte messo a contatto con la lattasi oppure, nel caso di alcune lavorazioni tradizionali, perché sottoposti a processi quali fermentazione e stagionatura durante i quali il lattosio naturalmente si riduce.

La caseina

La caseina è una proteina tipica del latte che è sconsigliata a chi soffre di patologie autoimmuni o infiammatorie croniche. La più critica è la caseina di tipo alfa S-1 che è meno rappresentata nel latte di capra. In base ai singoli casi, chi è affetto da patologie che sconsigliano l’assunzione di caseine, potrebbe discutere con il proprio nutrizionista di riferimento la possibilità di introdurre latte caprino e suoi derivati.

Latte e rischio di tumori

Un rapporto molto controverso è quello fra il latte e suoi derivati e i pazienti con patologie oncologiche. Quello che finora è emerso con chiarezza dalla ricerca scientifica è che il consumo di latte e derivati riduce il rischio di ammalarsi di cancro del colon retto (probabilmente per il ruolo protettivo del calcio nei confronti dell’insorgenza di questa patologia) ma aumentano il rischio di cancro alla prostata.

C’è chi dice no

Se il latte animale non ti piace o ti crea problemi o non vuoi consumarlo per motivi etici, puoi ricorrere alle alternative vegetali, ma devi saperle scegliere. Puoi leggere questo mio articolo per non sbagliare.

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato