Alla scoperta della nuova pasta

Alla scoperta della nuova pasta

Un tempo la pasta era pasta. Il massimo della differenziazione era fra pasta fresca e secca.
Poi, con i cambiamenti nello stile di vita che ci hanno fatti diventare sedentari e la grande offerta di cibo processato, il girovita è diventato sempre più largo e così la pasta integrale si è ricavata un suo spazio di tutto rispetto.
Da qualche anno, quando ti aggiri fra gli scaffali del super mercato, vedi anche paste ricavate dai legumi o da pseudocereali, quali quinoa e grano saraceno, che fino a poco tempo fa avresti considerato esotici.
La curiosità ti spingerebbe a provarle, ma non sai bene come utilizzarle e, soprattutto, ti chiedi se siano un’alternativa valida e sana alla tua solita pasta?
Vediamolo insieme.

Regola numero uno, condivisa con qualsiasi altro alimento: leggi sempre l’elenco degli ingredienti prima di mettere nel carrello il pacco di pasta. Nel caso specifico, deve essere corto che più corto non si può: deve riportare un solo ingrediente.

Ti faccio degli esempi per essere più chiara. Stai acquistando la pasta di ceci? Nell’elenco degli ingredienti deve figurare solo ed esclusivamente la farina di ceci. Ti incuriosisce la pasta di quinoa? L’elenco degli ingredienti deve riportare solo ed esclusivamente la farina di quinoa. Non deve esserci nessun altro ingrediente. Nessun’altra farina di tipo diverso e nessun parolone incomprensibile, che indicherebbe la presenza di additivi chimici.

In questo modo sei certo di acquistare un prodotto sano. Ora vediamo come utilizzare queste paste.

La pasta di legumi

Pasta di lenticchie gialle, pasta di ceci, pasta di piselli…variare non è davvero un problema!

Tieni sempre bene a mente che queste paste sono un valido sostituto dei legumi: nonostante il formato e il nome “pasta” ricorda che si tratta di legumi, pertanto devi associarle di conseguenza. Se ti comporti come faresti per la classica pasta di grano e le associ, per esempio ad un secondo come pesce o carne, rendi il pasto troppo carico.

Chiarito questo, la pasta di legumi è un’alternativa ai legumi valida non solo da un punto di vista nutrizionale, ma anche molto pratica: cuoce in pochissimi minuti. Dato che i lunghi tempi di preparazione sono uno degli ostacoli al consumo frequente dei legumi (grandi alleati della linea e della salute) queste paste ti risolvono il problema.

Inoltre, sono meglio tollerate rispetto ai legumi interi dai pazienti con intestini particolarmente delicati, cui i legumi provocano meteorismo, gonfiore o dolori.

Come condirle? Anche in questo caso, ricorda che si tratta di legumi. Sia per quanto riguarda il sapore (la pasta di ceci sa di ceci. Se i ceci con il pomodoro non ti piacciono, non la condire con il sugo!), sia per quanto riguarda l’impatto sul tuo corpo: se prepari la pasta di lenticchie con il cavolfiore rischi meteorismo e pancia gonfia per tutto il pomeriggio! In questo senso ti conviene rispettare le regole sulle associazioni che ho spiegato in questo articolo.

La pasta di pseudo cereali

Grano saraceno e quinoa non sono propriamente cereali ma si avvicinino ad essi per alcune caratteristiche.

Naturalmente privi di glutine, sono un’ottima alternativa per i celiaci (trattati malissimo dalle classiche ditte per celiaci che preparano paste e prodotti da forno zeppe di farine raffinate e additivi chimici) e per chi ha una sensibilità al glutine non celiaca.

Inoltre, a differenza della pasta di grano, possono essere utilizzati anche nel protocollo FODMAP.

Rispetto al grano sono anche più ricchi di proteine e, in particolare, apportano buona parte degli aminoacidi essenziali. Per questo motivo dovrebbero essere consumate frequentemente dai vegani e vegetariani.

Hanno un gusto più “rustico” rispetto alla pasta di grano. Si possono condire in tutti i modi in cui condiresti la normale pasta.

Altre paste

Fra gli scaffali del supermercato puoi imbatterti anche nelle paste dei grani antichi (farro, kamut, timilia, Senatore Cappelli). Hanno senz’altro una qualità nutrizionale più elevata rispetto alle paste preparate con i grani diventati (purtroppo per noi consumatori) di uso comune. Te ne ho parlato meglio in questo articolo.

E la pasta di mais? Pessima scelta. Il mais ha un alto indice glicemico, quello che si trova oggi in commercio è praticamente tutto geneticamente modificato ed è irritante per l’intestino. Potrebbe pertanto contribuire a predisporti alla leacky gut, condizione sempre più frequente a causa della grande diffusione di cibo raffinato e processato.

Argomenti

Dicono di me

Ricette salutari per tutti i giorni

Anna Plantone
Anna Plantone
Leggi Tutto
“Ho iniziato il mio con la Dott.ssa Gallotta con l'obbiettivo di imparare a mangiare, attratta dal suo metodo "Non stare a dieta, impara a mangiare!" La consiglio vivamente perché ho imparato a seguire un alimentazione sana, funzionale e bilanciata senza tante rinunce. Il mio corpo e la mia mente mi ringraziano!”
Milena Zullo
Milena Zullo
Leggi Tutto
“Ho voluto iniziare il percorso con la dottoressa Gallotta perché ero stanca di seguire diete tristi e senza risultati. Seguendola, incredibilmente ho perso peso mangiando con gusto e piacere. Ho perso ben 12 kg, ma non solo: è cambiato tutto il mio processo digestivo e per nessun motivo al mondo vorrei tornare indietro da questo stato di benessere . La consiglio a chiunque voglia farsi un regalo.”
Margherita Girardi
Margherita Girardi
Leggi Tutto
“Ho preso il mio primo appuntamento dalla dottoressa 6 mesi fa. Dire che sono soddisfatta è dire poco! Sono felice e appagata. Non mi sono mai sentita a “dieta”, tutto saporito, nessuna restrizione particolare, la mia amata pizza una volta a settimana. La consiglio davvero a tutti. Volete stare bene senza sacrifici? Affidatevi a lei. ”
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Marilena Rosati e Cristina Damasceni
Leggi Tutto
“Io e mia figlia abbiamo iniziato il percorso a distanza con la dott.ssa Giovanna Gallotta poco più di un mese fa. Con la dott.ssa abbiamo imparato che si può stare a "dieta" mangiando saporito, condito, e ripassato in padella... insomma "non stare a dieta ma impara a mangiare". In questo modo io ho perso 4kg e mia figlia 5. Grazie per la sua professionalità, dedizione e cura verso noi pazienti.”
Maria Rosaria Ragno
Maria Rosaria Ragno
Leggi Tutto
“Mi ero rivolta ad altri nutrizionisti in passato ma non riuscivo mai a portare a termine i vari percorsi, drastici e tristi: tutto bollito e scondito. Con la dottoressa Gallotta ho imparato i giusti abbinamenti, a fare pasti completi e soprattutto ho ricominciato a cucinare come faceva mia nonna. Ho finalmente perso i chili di troppo e riesco a mantenere il peso senza sforzi. Grazie Dottoressa! ”
Martina Maremonti
Martina Maremonti
Leggi Tutto
“Ho intrapreso il mio percorso con la dott.ssa Gallotta per tornare in forma, alleviare i sintomi dell'ovaio policistico e gestire l'insulino resistenza che mi causava attacchi di fame, gonfiore e spossatezza. Grazie al metodo della Dott.ssa Gallotta, ho raggiunto dei risultati strepitosi senza privarmi di nulla, bensì imparando ad associare correttamente gli alimenti.”
Daniela Guerriera
Daniela Guerriera
Leggi Tutto
“Ho iniziato il percorso con la dottoressa Gallotta per perdere peso e ritrovare il benessere. Con la Dott. ssa si intraprende un percorso di apprendimento e auto-consapevolezza sulla giusta combinazione dei macro nutrienti essenziali che pone il paziente nella condizione di regolarsi in modo autonomo. Le sono molto grata per i risultati ottenuti e per gli insegnanti di cui farò tesoro nel tempo. ”
Antonella Filippo
Antonella Filippo
Leggi Tutto
“Mi sono rivolta alla dott.ssa Gallotta per imparare a gestire la mia insulino-resistenza e perdere qualche chilo. La dottoressa, dopo avermi ascoltato con attenzione e delicatezza estreme, ha cucito su di me un piano alimentare strepitoso. Nel giro di qualche mese, riesco facilmente a mantenere nella norma i valori glicemici, ho perso i chili di troppo e mi sento energica.”
Lorella Lamacchia
Lorella Lamacchia
Leggi Tutto
“Quella della dottoressa non è una "dieta" ma una rieducazione alimentare. Facendoti abbandonare i concetti di dieta, sgarro e conteggio calorie, ti porta per mano al tuo obiettivo. Se vi volete bene e volete fare un regalo a voi stesse, provate la dott.ssa Gallotta e non ve ne pentirete! E come dice sempre la dottoressa: "Non stare a dieta, impara a mangiare!"”
Vuoi incontrarmi?
Contattami per un appuntamento

Ti aspetto nel mio studio a Gioia del Colle (Ba) in via Federico II di Svevia 5305. Compila il modulo oppure chiama il numero 080 5749263 (da lunedì a venerdì, ore 16.00-19.00).

Inserire form come indicato